REHAU REAGISCE AL CORONAVIRUS

Le nostre attività proseguono regolarmente

12.03.2020

Coronavirus: la reazione di REHAU

Per REHAU la sicurezza di collaboratori, partner e clienti rappresenta la massima priorità e, di conseguenza, monitoriamo costantemente lo sviluppo del coronavirus che si sta rapidamente diffondendo in tutto il mondo.

Clienti e dipendenti

A causa del rapido e continuo diffondersi del coronavirus, tutti i dipendenti del Gruppo REHAU sono tenuti al rispetto scrupoloso delle norme di prevenzione e sicurezza, a ridurre i viaggi di lavoro, a evitare contatti fisici e riunioni o eventi che coinvolgono un elevato numero di persone, cancellandoli se necessario. Per questo motivo, in questo periodo sono da privilegiare sempre di più i canali digitali come le videoconferenze. Inoltre, tutti i collaboratori che hanno recentemente viaggiato nelle aree definite a rischio sono stati invitati a lavorare da casa per un periodo di almeno 2 settimane.Tutto ciò al fine di ridurre al minimo il rischio di contagio per loro stessi e per tutti i nostri partner.

Per quanto riguarda REHAU Italia, che, come tutte le aziende italiane sta attraversando un periodo particolarmente difficile, al momento le attività proseguono regolarmente, nel pieno rispetto di tutte le disposizioni governative e regionali in vigore. Ormai la maggior parte dei collaboratori lavora in smart working già da circa due settimane, rimanendo comunque raggiungibili per tutti tramite i soliti contatti email e telefonici.

Forniture

Nell’interesse dei nostri clienti stiamo facendo ogni sforzo per garantire al meglio la stabilità di tutta la supply chain, dall’acquisto delle materie prime alla consegna della merce.  

Per ottenere informazioni aggiornate riguardanti gli specifici prodotti, preghiamo di contattare il funzionario commerciale di riferimento.

Fiere ed eventi

Nelle ultime settimane sono state cancellate o posticipate dagli organizzatori molte manifestazioni fieristiche che interessano anche la nostra realtà aziendale come, per esempio, Mostra Convegno Expocomfort, prevista a Milano e posticipata a settembre, Fensterbau Frontale a Norimberga, rinviata a giugno, oppure il Salone del Mobile di Milano, rinviato a giugno.

Stiamo monitorando costantemente la situazione, tentando di reagire prontamente agli sviluppi e mantenendo informati i nostri collaboratori, i clienti ed in generale tutti i nostri partner. Abbiamo messo in atto tutti i provvedimenti possibili per continuare a garantire la qualità del servizio che siamo soliti offrire e, certi che insieme supereremo questo momento difficile, ringraziamo per la comprensione e la fiducia che ci viene accordata anche in una situazione così particolare come quella attuale.

Engineering progress

Enhancing lives